31 Marzo 2019

Arcobalena

di Sandro Daniele Guido Carretta

FAMIGLIA: BALAENOPTERAE
GENERE: TECHNICOLORIS

Grosso cetaceo che vive negli abissi più profondi. Sale molto raramente in superficie, di solito dopo grossi temporali.
Per manifestare la sua gioia compie dei salti spettacolari, inarcandosi, descrivendo in aria dei gran semicerchi, e ricadendo poi pesantemente in acqua.

QUANDO E’ NECESSARIO CHIAMARE IL VETERINARIO
Bisogna chiamare il veterinario quando i colori tendono a sbiadire. I colori diventano meno intensi per carenza di vitamine. Quando manca la vitamina “B” vengono meno i colori blu e bianco; in assenza della vitamina “A” il colore arancione. Quando manca il giallo manca la vitamina “G” quella che sta alla base della giocosità e della gioiosità del grosso cetaceo. Allora il veterinario dopo aver somministrato al maestoso mammifero le vitamine mancanti con un grosso biberon, prescrive un lungo periodo di riposo. I colori così si riattivano e l’Arcobalena ritorna a fare i suoi semicerchi rimanendo l’unico spettacolo che la natura ci concede per farsi perdonare dopo una tempesta.

chevron_leftritorna a

Gazzella dello sport

prosegui conchevron_right

Orango tango